top of page

Floriterapia

La floriterapia è una terapia olistica che utilizza rimedi naturali provenienti da fiori e piante selvatiche.

Colui che ha portato questa conoscenza nel mondo è il Dott. Edward Bach agli inizi del ‘900.

Egli ha dedicato la sua intera vita alla ricerca di un metodo terapeutico che consistesse nel migliorare la qualità di vita delle persone, di curarle nel senso più vero del termine restituendo loro la responsabilità della propria salute opponendosi, nonostante fosse laureato in medicina, alla medicina ufficiale che, secondo lui, perdeva di vista l'individuo per occuparsi dei protocolli, sintomi e malattie.

Tuttavia assumere un rimedio senza capire la fonte della guarigione significa ignorare il contesto di apprendimento che questo ci offre.

Durante una conferenza tenuta poco prima di morire, Bach affermò che il vero scopo dei rimedi era quello di “avvicinarci alla Divinità interiore”. Secondo la sua visione, è proprio questa Divinità interiore a guarirci.

Nei suoi studi Bach ha sempre cercato di dimostrare che salute e malattia sono strettamente collegati allo stile di vita dell'individuo e ha pertanto sottolineato l'opportunità di modificarlo.  Egli era convinto  che quanto accadeva nel corpo fisico fosse direttamente collegato alla mentalità del paziente nonché alle sue emozioni e condizioni spirituali. Bach spesso sottolineava l'importanza di prendersi la responsabilità della propria salute e i suoi rimedi servono allo scopo e favoriscono il processo di cambiamento. Infatti in uno dei suoi primi scritti “Guarire con i Fiori”  Bach scrive di non voler dimostrare l'inutilità dell'arte medica, ma spera di rappresentare una guida per coloro che soffrono affinché cerchino in se stessi la vera origine delle loro malattie e possano contribuire alla propria guarigione.

Secondo Bach la medicina fallisce perché si interessa solo degli effetti fisici, i sintomi, ma non indaga le vere cause della malattia. Anche un trattamento o una terapia apparentemente efficaci non sono che un sollievo temporaneo, un palliativo, se non si elimina la vera causa della malattia e la vera causa, come la guarigione, non riguarda il piano fisico. Sempre secondo Bach essa è determinata dal conflitto tra spirito e mente, tra personalità umana e sè Superiore e perciò non può essere sconfitta se non con uno sforzo spirituale e mentale. E’ nella dimensione spirituale che avviene la guarigione. 

Sempre secondo il dottor Bach la malattia deve essere vista nella realtà come un evento benefico per tutti noi e se interpretata nel modo corretto ci darà le indicazione per conoscere i nostri principali difetti. Se curata nel modo giusto offrirà l'occasione di rimuoverli, permettendoci di evolvere e migliorarci.

Le piante ci aiutano poiché legate alla dimensione spirituale e sono espressione delle forze divine che operano in natura e fanno parte di un mondo sacro. Le piante sono forme di vita senzienti, reattive nei confronti dell'ambiente e possono provare sensazioni, reagire e muoversi e hanno una coscienza. Bach utilizza le piante non in base alla chimica delle foglie e dei fiori, ma sulla base della loro energia sottile. 

Tutto l’universo è vibrazione o frequenza, ogni frequenza porta con sé un messaggio, ogni rimedio floreale porta il suo messaggio. L’assunzione di tali fiori permette all’organismo di entrare in risonanza con queste frequenze, messaggi, benevoli e guaritori.

I rimedi che Bach ci mette a disposizione sono 38, chiamati appunto Fiori di Bach e si presentano in forma liquida, contenuti in boccette di vetro e devono essere assunti per via orale. Agiscono su corpo, mente ed emozioni, ma anche sulle proprietà vitali di animali e piante.

Il primo a scegliere di mettere a disposizione degli animali i rimedi floreali fu proprio il dottor Bach che li preparò in più occasioni per il suo Cocker Spaniel con cui viveva. 

Ormai siamo tutti d’accordo nell’affermare che anche i nostri animali sono capaci di provare emozioni e non solo, dato il loro animo puro e amorevole, essi sono capaci di entrare in profonda empatia con i loro compagni umani, condividendo con loro gioie e dispiaceri. 

Dunque tali rimedi floreali possono essere il rimedio appropriato quando i nostri amici manifestano comportamenti dettati da disagi emotivi-emozionali originati da un trauma passato, da un ambiente poco confortevole o da situazioni familiari armoniose.

bottom of page